Nuova sede centrale: posata la prima pietra

Nuova sede centrale: posata la prima pietra

Il 24 maggio 2017, ARRI ha ospitato la cerimonia di posa della prima pietra presso il sito in cui sorgerà il nuovo quartier generale a Monaco, Germania.

“Nel 1917, August Arnold e Robert Richter fondarono un’azienda per la tecnologia della pellicola nella piccolo ex-bottega di un calzolaio a Monaco, in via Tuerkenstrasse. Chiamarono quell’azienda ARRI. 100 anni dopo, poniamo le fondamenta per un nuovo edificio destinato agli uffici e alla produzione a Parkstadt Schwabing”. Con queste parole, il 24 maggio 2017 il Dr. Joerg Pohlman, membro del Consiglio di Amministrazione di ARRI AG, ha dato oggi il benvenuto ai presenti alla cerimonia di posa della prima pietra presso il sito dove si ergerà la nuova sede centrale dell’azienda.

Il trasferimento costituisce una pietra miliare nella storia della compagnia e ne vuole assicurare il futuro. L’edificio, il cui progetto porta il nome ARRIAL, si trova in centro, è facilmente accessibile e offre il numero necessario di spazi. Al suo completamento, il complesso vanterà 20000 metri quadri di ambienti utilizzabili dai 600 dipendenti appartenenti ai team delle funzioni centrali dell’azienda che vi avranno sede, insieme alle Business Unit Camera Systems e Medical.

Da Hollywood a Bollywood, ARRI è ormai un vero e proprio attore sul mercato globale, con circa 1300 dipendenti in tutto il mondo. "Tuttavia, ARRI è e rimarrà un’azienda basata a Monaco. Con questo nuovo edificio, ci impegniamo a mantenere qui la nostra produzione" ha spiegato il Dr Joerg Pohlman.

Alla cerimonia ha partecipato anche il sindaco di Monaco, Josef Schmid, Capo del Dipartimento per il Lavoro e l'Economia, oltre che Presidente della Commissione Culturale della regione capitale di Monaco. "I prodotti di casa ARRI definiscono gli standard a livello mondiale. La lunga storia di questa azienda contribuisce a migliorare la buona reputazione di Monaco e della comunità cinematografica della Bavaria" ha sostenuto il Sindaco, aggiungendo "ARRI è un esempio cardine dell'efficienza del Mittelstand tedesco. Siamo molto felici che l'azienda continuerà a produrre qui a Monaco ciò che viene esportato in tutto il mondo".

Alla cerimonia (da sinistra): Thomas Loher, Walter Trauninger (entrambi ARRI), Dr. Walter Stahl (membro della famiglia azionista), il Sindaco di Monaco Josef Schmid, Christoph Stahl (membro della famiglia azionista), Dr. Joerg Pohlman, Stephan Schenk, Markus Lampier e Markus Zeiler (tutti ARRI).

ARRI vede ARRIAL come un campus in cui poter realizzare nuove forme di collaborazione. Con flussi di lavoro ottimizzati, distanze ridotte e una migliore comunicazione, i dipendenti si troveranno nelle condizioni ottimali per continuare a innovare. Dopotutto, nel corso degli ultimi anni in casa ARRI i flussi di produzione sono cambiati considerevolmente, basti pensare al fatto che ora ARRI stessa monta i propri sensori in una camera bianca. L'innovazione rimane estremamente importante per l'azienda, che ha infatti triplicato lo staff di ricerca e sviluppo negli ultimi quattro anni.

Anche l'architetto Achim Hoffmann della Hoffman Amtsberg di Graefelfing si è rivolto ai presenti, riflettendo sul design dell'edificio, sulle sue peculiarità e le relative sfide. “ARRI non voleva un normale edificio commerciale, ma una casa che desse spazio a centinaia di individui, ingegneri creativi e filmmaker freelance. Da parte mia e dei miei colleghi, vorrei ringraziare i proprietari dell'edificio per averci dato la possibilità di creare una straordinaria casa per una straordinaria azienda" ha detto Achim Hoffmann. La struttura esterna sarà completata entro la fine del 2017, mentre i primi dipartimenti vi si insedieranno a partire da dicembre 2018.


La cerimonia si è poi conclusa sigillando una scatola metallica contenente l'attuale edizione di ARRI News e altri quotidiani della medesima giornata. Il Dr. Joerg Pohlman ha concluso dicendo: “Poniamo le fondamenta. Le fondamenta di un nuovo edificio e di un futuro di successi. Ai prossimi 100 anni!”

Foto Bernd Wackerbauer

Nell'immagine in alto: (da sinistra) Felix Mayer (apprendista presso ARRI), l'architetto Achim Hoffmann (Hoffmann & Amtsberg di Graefelfing), il Sindaco di Monaco Josef Schmid, Dr. Jörg Pohlman (Membro del Consiglio di Amministrazione di ARRI AG).